Health Industry and Silver Economy

We aim to create a strong social and territorial impact in order to increase the quality of human capital. 

Learn more

Spoke 5: Health Industry and Silver Economy

The project deals with the Health Industry and Silver Economy, inspired by the ecological transition model and digital transition processes. 

It is coordinated by the University of Eastern Piedmont (UPO) in its three campus cities: Alessandria, Novara and Vercelli. 

Spoke 5 Home

News

Notizie
 - 
Progresso e Innovazione: Successo del Workshop MRI al DiSIT
Un workshop al DiSIT di Alessandria per discutere sull'esplorazione di nuove sonde diagnostiche e procedure MRI alternative, capaci di superare le criticità dovute all'uso del gadolinio.    Venerdì 31 maggio, presso il Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica di Alessandria, si è tenuto il workshop ''Exploring diagnostic probed and procedures beyond Gd(III) for MRI application'', coordinato da Mauro Botta (DiSIT) e Giovanni Battista Giovenzana (DSF), entrambi Professori Ordinari di Chimica Generale e Inorganica presso l'Università del Piemonte Orientale.   Il workshop è il frutto di una collaborazione tra lo Spoke 5 del flagship project INNDIANA del progetto NODES e il Gruppo Italiano Discussione Risonanze Magnetiche (GIDRM) e ha visto una nutrita partecipazione di professori, ricercatori e dottorandi.    È stata un'occasione per discutere delle più recenti frontiere nello sviluppo di sonde innovative per l'imaging diagnostico di risonanza magnetica (MRI). In risposta alle possibili preoccupazioni future legate ad aspetti economici, politici e ambientali relativi all'impiego di sonde a base di gadolinio, la ricerca negli ultimi anni si è indirizzata verso lo studio di sonde alternative con un migliore profilo di sostenibilità. Grazie a interventi e discussioni con i maggiori esperti del settore provenienti da diversi atenei e aziende, i partecipanti hanno potuto approfondire la comprensione delle nuove sonde diagnostiche, delle tecniche ad esse correlate e dei loro potenziali impatti sulla pratica clinica. L'innovazione tecnologica e l'incremento qualitativo del capitale umano sono punti cardine dell'Ecosistema NODES. 

Notizie
 - 
Uso didattico del metaverso: lezioni di anatomia nel gemello digitale dell'istituto di Anatomia Umana
L'Università di Torino ed il Politecnico di Torino sviluppano un metaverso. Studenti esplorano ricostruzioni 3D di cervelli e partecipano a lezioni immersive in realtà virtuale.   La riproduzione digitale delle sale del palazzo degli istituti anatomici di UNITO rende possibile visitare questi storici locali da tutto il globo, e consente di fare lezione in una modalità completamente nuova.    Il metaverso, un concetto che unisce realtà virtuale e aumentata per creare mondi digitali interattivi, sta rivoluzionando numerosi settori, tra cui quello della riabilitazione cognitiva. In questo contesto, il metaverso rappresenta una piattaforma innovativa che consente agli utenti di interagire in modo immersivo e collaborativo all'interno di ambienti digitali, offrendo nuove opportunità per l'apprendimento e la terapia.    Il Dipartimento di Neuroscienze dell'Università di Torino in collaborazione coi digital media artist dello studio ''RKH'' di Torino ed il 3D Lab del Dipartimento di Ingegneria Gestionale e della Produzione del Politecnico di Torino hanno sviluppato un Metaverso che consente l'interazione remota multiutente, fino a 50 in parallelo.  Ad oggi, il prof. Calì, nell'ambito del Research Module 7 del flagship project TINCARE, ha testato l'utilizzo della piattaforma nel corso di Computer Vision II del corso di laurea di Biotechnology for Neuroscience, utilizzando ricostruzioni tridimensionali di porzioni nanoscopiche di cervello fatta da microscopia elettronica di volume, che ha permesso agli studenti di ingrandire ed immergersi letteralmente all'interno di una piccola porzione di cervello ed esplorarne i processi e le sinapsi più piccole.    Inoltre, con la stessa modalità. un gruppo di studenti dell'IC Spaziani, Istituto Drovetti, dalla prima alla terza media, hanno avuto modo di sperimentare insieme questa nuova modalità didattica: dopo aver visitato la sala settoria e visto dei veri preparati anatomici insieme ai docenti, hanno provato una lezione in VR con alcuni degli stessi preparati, digitalizzati in 3D.    L'obiettivo di questo lavoro è lo studio delle potenzialità di un ambiente immersivo: tramite l'interazione tipica fra docente e discenti in una classe di biologia o anatomia, questo approccio rappresenta un proof-of-concept per lo sviluppo di ambienti più complessi utilizzabili in ambito medico-riabilitativo.   

Notizie
 - 
UPO Anatomy Talents, successo confermato al centro SIMNOVA per la seconda edizione del contest
A Novara, presso il centro di ricerca SIMNOVA, ha avuto luogo la seconda edizione di UPO Anatomy Talents: gli studenti del corso di laurea in Medicina e Chirurgia si sono confrontati sulle conoscenze anatomiche tramite prove interattive e di simulazione.   Venerdì 24 maggio, presso il Centro di Simulazione e Didattica innovativa SIMNOVA di Novara, ha avuto luogo la seconda edizione di UPO Anatomy Talents, evento coordinato da Francesca Boccafoschi, professoressa associata di Anatomia Umana presso l'Università del Piemonte Orientale, organizzatrice e responsabile scientifica del progetto e coordinatrice del flagship project INNDIANA del progetto NODES. Il flagship è fortemente impegnato in progetti di ricerca nell'ambito delle scienze biomediche con particolare attenzione alla medicina rigenerativa, nei riguardi della quale la conoscenza dell'anatomia umana pone un legame imprescindibile.    La competizione ha messo a confronto sei squadre di futuri medici provenienti da altrettante università italiane: UPO, Milano, Cagliari, Genova, Torino e Verona.    <<Le prove si sono svolte con una rotazione su sei diverse aule - spiega Boccafoschi - con competizioni legate agli argomenti relativi alla prima annualità di Anatomia umana - ossia muscoli e articolazioni -, al cardiocircolatorio e, per la prima volte nella storia della competizione, anche alla splancnologia. Novità assoluta è stato l'utilizzo della sala immersiva, che ha sottoposto all'attenzione dei concorrenti delle immagini di anatomia ecografica. Ovviamente, non parliamo di ecografia in termini clinici, ci tengo a sottolinearlo: i concorrenti sono stati chiamati a dimostrare di saper interpretare un'immagine radiografica dal punto di vista dell'anatomia>>.    Vincitrice della competizione si conferma, come nella scorsa edizione, la squadra dell'Università del Piemonte Orientale, composta dagli studenti del I anno del corso di laurea in Medicina e Chirurgia: Chiara Feré, Nicolò Virga, Arianna Zenullari e Massimo Zorgno. A prendersi cura della loro preparazione, i coach Giada Zanetta e Michele Lapadula (secondo anno) e Alessio Capacchione (quinto anno).    La gara è stata serratissima: l'Università di Cagliari, fino all'ultimo, è stata in parità con UPO, mentre Milano e Verona seguivano a pochi punti di distanza.    La professoressa Boccafoschi, alla conclusione dei giochi, ha dichiarato: <<La vittoria è merito degli studenti del primo anno e dei senior che li hanno allenati negli ultimi tre mesi, con incontri intensivi e quotidiani durante la settimana precedente il talent. Il grande successo di UPO Anatomy Talents è stato non tanto rinsaldare le conoscenze di anatomia nei nostri allievi, ma creare un gruppo solido di amiche e amici che si è distinto per il proprio affiatamento>>. 

Notizie
 - 
I ricercatori del progetto NODES alla Biennale Tecnologia 2024
La quarta edizione della Biennale Tecnologia al Politecnico di Torino  Dal 18 al 21 aprile scorso, il Politecnico di Torino ha organizzato e ospitato la quarta edizione della Biennale Tecnologia, manifestazione culturale dedicata a esplorare il rapporto tra tecnologia e società. Il tema scelto per questa rassegna è stato ''Utopie Realizzabili'': un invito a concepire il futuro con creatività e libertà, trasformando l'idea in concreta azione progettuale. La manifestazione ha riscosso un grande successo con la partecipazione di più di 50.000 visitatori nei 4 giorni di eventi.    Il contributo di TINCARE All'evento hanno partecipato anche i giovani ricercatori di TINCARE afferenti al Politecnico di Torino, i quali hanno colto l'occasione per divulgare alcuni dei risultati delle loro attività di ricerca svolte nell'ambito del Research Module 4, NEWBREATH, che mira a sviluppare un dispositivo di ventilazione per il supporto dei pazienti in ambiente domiciliare, e del Research Module 3, MOVEWISE, il cui obiettivo finale è quello di sviluppare un sistema per monitorare nella vita di tutti i giorni quei parametri di mobilità più legati al rischio di caduta. I ricercatori hanno presentato attività interattive che hanno coinvolto i visitatori dell'evento Politecnico Aperto e sensibilizzato rispetto alle tematiche trattate da TINCARE, promuovendo l'importanza della medicina personalizzata e di tecnologie medicali sostenibili e a forte impatto per il cittadino. Il progetto bandiera TINCARE dello Spoke 5 è entrato nel vivo e il suo impegno nel diffondere le tematiche e i risultati delle ricerche si fa sempre più attivo. 

Boost your competence

5. Industria della salute e silver economy
Dinamiche dei team e leadership
Course holder
Damiano Petrolo, Università del Piemonte Orientale
Upskilling
Registration closed
Date
Period
-  
Target
Target
Aperto a tutti
Deadline
Registration deadline
Typo
Course category
Percorsi formazione

Eventi

Workshop
 - 
INNDIANA presents ''UPO ANATOMY TALENTS''
On May 24, 2024, in Novara at the SIMNOVA center located in Via Bernardino Lanino 1, students from the first and second years of the Degree Course in Medicine and Surgery will have the opportunity to participate in an event titled ''UPO ANATOMY TALENTS''.   The talent, organized as part of the flagship porject INNDIANA coordinated by Professor Francesca Boccafoschi, aims to be a fundamental moment in learning anatomical knowledge.    Through high quality simulations, questionnaires and dissections of anatomical specimens, students will explore the musculoskeletal system, the cardiovascular system and splancnology, consolidating knowledge of micro and macro-anatomy.   The SIMNOVA center will become the stage for advanced simulations, offering to the students a preview of real practice. The design od practical and educational simulations will allow them to apply theoretical knowledge in realistic scenarios. One of the key aspects will be Team Work, with students divided into teams engaged in simulation stations of increasing complexity, promoting collaboration and individual growth.  The distinctive feature of the event is the inter-university collaboration, with the participation of students from different Italian universities, offering an opportunity for sharing experiences and multidisciplinary understanding.  This deep immersion in the detailed study of the human body will allow to the students to integrate theory and practice in a controlled and educational environment, allowing medical students to approach subjects in subsequent years with greater awareness.    The flagship INNDIANA is strongly committed to research projects in the field of biomedical sciences with particular attention to regenerative medicine, where knowledge of human anatomy establishes an indispensable link.  

Streaming
 - 
Spoke 5 Assembly: online appointment on January 10, 2024
Spoke 5 - Industry of Health and Silver Economy - organizes an online meeting on January 10, 2024, to closely evaluate, with the groups and their partners, the state of work of the Spoke in preparation for the General Assembly of the Ecosystem. Among the planned activities, the Progress Report for the Work Packages (Boosters), the analysis of the state of the art and the progress made by the Spoke for each task and each partner according to the NODES Project Program - North West Digital and Sustainable - financed by the MUR funds of the PNRR-NextGenerationEU in which they will be examined: Ecosystem’s engagement and development by Spoke Research Booster Competente Booster Innovation Booster Acceleration Booster Monitoring, evaluation and impact

Meeting
 - 
BioFit 2023 | the leading European partnering event for early-stage deals and investment rounds in the Life Sciences field
Building connections and opportunities in the world of Life Sciences: this is how BioPmed innovation pole will represent NODES and in particular Spoke 5.  BioFit, scheduled for December 12-13, 2023, in Marseille, confirms itself as the leading event in Europe in the life sciences sector. With over 1000 partecipants from over 35 countries, the event provides an unprecedented opportunity to build relationships, discover new solutions and explore business opportunities.  The event features a rich program that includes one-to-one meetings, project-CEO matching sessions, conferences and roundtables, networking moments, pitches and sector-specific presentations. With over 80 stands in the exhibition area, participants will have the opprtunity to explore the latest innovations and projects.     The ''bioPmed'' innovation cluster, partner of Spoke 5 ''Health Industry and Silver Economy'' of NODES,will be present at the event with a stand. This participation will provide a unique opportunity to disseminate the ongoing projects of the cluster.   In particular, during the event, the focus will be on Spoke 5. The presentations will focus on the key activities of the Spoke, offering an in-deèth view of the initiatives taken and the successes achieved. From identifying new opportunities to promoting collaborative synergies, every aspect will be axplored.   In addition, a dedicated flyer will be available to summarize the activities carried out, cascade calls and more. The active partecipation in BioFit 2023 will represent a significant step towards the construction of lasting collaborations and the realization of cutting-edge projects in the life sciences field.    More information available at the following  link: https://biopmed.eu/evento/biofit/

Meeting
 - 
UPO meets Novara: the prevention of falls
In an effort to increase awareness and promote falls prevention, the University of Piemonte Orientale, as part of the flagship project ''TINCARE'' (research module 3) of the project NODES, the project ''Aging'', and in collaboration with the Municipality, will organize a series of meetings with the citizens of Novara on topics related to healthy aging.    The first event will take place on October 30, 2023, at 4:30 pm at Teatro Sant'Andrea, located at Via Turbigo, 8 in Pernate (NO).    During the event, which will be open to everyone, will be distributed decalogues containing recommendations and suggestions to prevent the phenomenon of falls. These guidelines include information on how to promote balance, avoir risk situations, and take preventive measures to minimize the likelihood of falls.  The researchers will present their aims and objectives, providing a unique opportunity for the audience to learn more about the latest technologies and discoveries in the field of fall prevention.  Falls prevention is a significant challenge, but with the collaboration and awareness of the community, it will be possible to significantly reduce the incidence of this serious health problem.