News

All the news about NODES and its innovation ecosystem: projects, partners, announcements, and events.

Spoke
7. Secondary agroindustry
Notizie
 - 
7. Agroindustria secondaria
Premiato il poster di uno studio trasversale di UNISG e UNIPV
Menzione speciale al poster “Etichettatura nutrizionale ed analisi della percezione del consumatore sui prodotti alimentari” Etichettatura nutrizionale ed analisi della percezione del consumatore sui prodotti alimentari è il titolo del lavoro che è valso a Federica Quintiero (Università di Pavia), Tecnologa della Ricerca dello Spoke 7, una Menzione Speciale come Premio Miglior Contributo Scientifico al Congresso Nazionale ASAND (Associazione Scientifica Alimentazione, Nutrizione e Dietetica, Napoli, 14-16 marzo 2024).   Il poster è frutto di una ricerca nata dalla collaborazione di Cinzia Ferraris e Federica Quintiero (Università di Pavia) con Luisa Torri e Nazarena Cela (Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo).   “Questo progetto nasce dall’idea di indagare l'attitudine dei consumatori nei confronti delle etichette nutrizionali e come esse influenzino le scelte alimentari”, spiega la dott.ssa Quintiero. “I dati sono stati raccolti tramite un questionario online, somministrato tra novembre 2023 e marzo 2024, con domande relative ai tratti della personalità, abitudini alimentari, caratteristiche socio-demografiche, aderenza alla dieta mediterranea e altri fattori che influenzano la comprensione delle informazioni riportate in etichetta”.
Notizie
 - 
7. Agroindustria secondaria
Test sensoriali sul vino tra digitale e sostenibilità
Analisi sensoriale, ricerca e innovazione per un vino sostenibile e digitale  Digitale e sostenibile sono i temi su cui lo Spoke 7 di Nodes sta portando avanti il proprio lavoro di ricerca e questa volta lo sta facendo con una ricerca su come la percezione di un vino possa cambiare se associata a un'idea di sostenibilità. Questo è il cuore della ricerca che una studentessa dell'Università di Scienze Gastronomiche sta portando avanti nell'ambito dei temi dell'agroindustria secondaria.    Per seguire questa ricerca abbiamo partecipato a un test sensoriale realizzato nel laboratorio sensoriale di UNISG. Per scoprire di più su come funzioni il laboratorio e come si possa svolgere un test sensoriale guarda il video!    
Notizie
 - 
7. Agroindustria secondaria
Nuovi prodotti dagli scarti di mela
L’Uovo di Colombo Volume 7. New Food Products from Apple by-products   Dal 4 all’8 marzo, entro la cornice dell’evento dei Polito Design Workshop, si svolgerà la settima edizione dell’Uovo di Colombo, il workshop di “Learning by Food Designing” destinato a studentesse e studenti della Laurea Triennale in Design e Comunicazione e in Design Sostenibile per il Sistema Alimentare del Politecnico di Torino.   Una settimana per rispondere a una delle sfide della transizione ecologica: come valorizzare lo scarto alimentare?   Un workshop di Food Design, tra progetto e fornelli, che parte da un bisogno reale: valorizzare i sottoprodotti dell'agroindustria secondaria realizzando nuovi prodotti edibili. Co-progettare nuovi concept e prototipi di nuovi prodotti alimentari con un approccio di Design With Food attraverso le conoscenze e competenze apprese durante il percorso di formazione.
Notizie
 - 
7. Agroindustria secondaria
Quale innovazione tecnologica, digitale e sostenibile per l'Agri-Food?
Un workshop tenuto da Spoke 7 nell'ambito delle iniziative EIT food   Le ricercatrici e i ricercatori dello Spoke 7 hanno partecipato a una giornata organizzata nella sede Unito di Cuneo dall'Università di Torino e dal CEIP - Centro Estero Internazionalizzazione Piemonte nell'ambito delle iniziative di EIT Food.    Il pomeriggio è stato focalizzato a raccontare l'esperienza dello Spoke 7 del progetto NODES. Al workshop, dal titolo Quale innovazione tecnologica, digitale e sostenibile per l'Agri- Food?, hanno partecipato studentesse, studenti e imprese del territorio.    L'incontro è stato introdotto da Mauro Gola (presidente della Camera di commercio di Cuneo). Dario Vallauri (Polo Agrifood MIAC Scpa Cuneo e NODES) ha presentato un intervento dal titolo NODES – Nord Ovest Digitale E Sostenibile: Le linee di azione dello Spoke 7 a supporto della sostenibilità dell’Agrindustria Secondaria.   La presentazione è proseguita con interventi di ricercatori e ricercatrici degli atenei sulle attività condotte da NODES per il comparto agrifoody: Dario Peirone (Dipartimento di Giurisprudenza, Università di Torino e Presidente Ceipiemonte), Danilo Demarchi (Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni, Politecnico di Torino), Milena Viassone (Dipartimento di Management "Valter Cantino", Università di Torino), Andrea Mahmuti (Dipartimento di Management "Valter Cantino", Università di Torino), Judy Song (Dipartimento di Giurisprudenza, Università di Torino) e Naji Sulaiman (Università degli Studi di Scienze Gastronomiche).      
Notizie
 - 
7. Agroindustria secondaria
Polo Agrifood porta un workshop sull'agroindustria secondaria a Ecomondo
Polo Agrifood porta Spoke 7 a Ecomondo L’8 Novembre nell’ambito dell’edizione 2023 della fiera Ecomondo si è tenuto un evento dedicato all’innovazione e alla transizione digitale e green nel settore agroalimentare, con un focus specifico sulle traiettorie tecnologiche per la crescita della competitività del Food & Beverage nazionale e per la valorizzazione e tutela dei prodotti Made in Italy.   Al workshop dal titolo Dalla ricerca all’impresa: il ruolo del Cluster CL.A.N. in un'ottica di economia circolare, nell’ambito dei progetti PNRR, organizzato dal Cluster Nazionale Agrifood, è stato invitato tra i relatori il responsabile del Polo AGRIFOOD Dario Vallauri.   L’intervento ha consentito di presentare le attività e i risultati dell’Ecosistema dell’Innovazione NODES e in particolare dello Spoke 7 – Agrindustria Secondaria, di cui il Polo AGRIFOOD è partner. L’evento ha rappresentato un momento di confronto e scambio tra il Cluster CL.A.N. e i rappresentanti di alcune importanti iniziative in ambito agrifood finanziate dai bandi PNRR del MUR e recentemente avviate, per promuovere la trasformazione digitale dei processi produttivi delle imprese agroalimentari in un’ottica di sostenibilità economica, ambientale e sociale.
Notizie
 - 
7. Agroindustria secondaria
Sostieni la ricerca rispondendo ai nostri questionari
Tre questionari per sostenere la ricerca in ambito agroindustria secondaria   I gruppi di ricerca dello Spoke 7 hanno messo a punto questionari aperti a tutti i consumatori e le consumatrici. I risultati ottenuti saranno preziosi per definire le future attività della ricerca in ambito agroindustria secondaria.   Le attività di ricerca, sviluppo ed innovazione dello Spoke riguardano tre macro-ambiti, "healthy", "green" e "smart" food, e sono volte principalmente a: sviluppare strategie per spingere le imprese verso la produzione di prodotti alimentari di alta qualità, salutari e sicuri; valorizzare i sottoprodotti della filiera agroalimentare, con l'obiettivo di ottenere produzioni alimentari sostenibili, attraverso l'applicazione dei principi dell'economia circolare, ma anche sviluppando modelli innovativi di comunicazione per incentivare l’adozione di stili di vita e di consumo più sani e sostenibili; sviluppare soluzioni innovative sostenute dai nuovi paradigmi di Industria 4.0 e 5.0 per la trasformazione intelligente, utili al controllo qualità degli alimenti, finalizzate al monitoraggio del processo e ad ottimizzare l’efficienza dell’intera filiera.   Per raggiungere questi obiettivi, è essenziale comprendere le esigenze e le aspettative dei consumatori nei confronti di prodotti ottenuti con ingredienti ad alto valore aggiunto o mediante tecnologie volte a migliorare l'impatto ambientale e il valore nutrizionale.   Per partecipare ai questionari occorre essere maggiorenni ed è sufficiente visitare i seguenti link: RICERCA DI METODI INNOVATIVI E SOSTENIBILI PER LA CONSERVAZIONE DELLA CARNE  Un questionario mirato alla raccolta di informazioni sulle preferenze dei consumatori riguardo alle nuove tecnologie per prolungare la durata di conservazione della carne. VALORIZZAZIONE DELLA FILIERA FRUTTICOLA E VITIVINICOLA ATTRAVERSO IL SETTORE DELLA BIRRA ARTIGIANALE Rispondi al nostro questionario ed aiutaci ad esplorare il mondo di nuove birre sostenibili e locali. ETICHETTE ALIMENTARI: COSA CI POSSONO DIRE? Cosa possono rivelarti le etichette alimentari sui prodotti che acquisti e consumi ogni giorno? Partecipa al nostro breve questionario e aiuta chi fa ricerca a comprendere meglio le tue preferenze e aspettative riguardo alle etichette alimentari.   Il tuo contributo è prezioso per la ricerca scientifica!  
Notizie
 - 
7. Agroindustria secondaria
Questionario: Etichette alimentari - cosa ci possono dire?
Come le etichette nutrizionali influenzano la scelta del consumatore   Cosa possono rivelarti le etichette alimentari sui prodotti che acquisti e consumi ogni giorno?   Partecipa al nostro breve questionario e aiuta chi fa ricerca a comprendere meglio le tue preferenze e aspettative riguardo alle etichette alimentari.   Un team di ricercatori dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo e dell’Università degli Studi di Pavia sta svolgendo uno studio volto a indagare l'attitudine dei consumatori nei confronti delle etichette nutrizionali e come esse influenzino le scelte alimentari.   A tal fine è stato messo a punto un questionario con l’obiettivo principale di identificare quale sistema di etichettatura risulta più efficace nel comunicare in maniera chiara e comprensibile la qualità nutrizionale dei prodotti alimentari, guidando il consumatore verso scelte alimentari più sane e informate.   In questo questionario verrà chiesto di rispondere ad una serie di domande relative ai tratti della personalità, abitudini alimentari, caratteristiche socio-demografiche ed altri fattori che influenzano la comprensione delle informazioni riportate in etichetta.   Il questionario è aperto a tutti i partecipanti con età superiore ai 18 anni.   Per rispondere alle domande clicca il pulsante qui sotto!   VAI AL QUESTIONARIO
Notizie
 - 
7. Agroindustria secondaria
Corsi di Formazione per il settore Agritech
Online le opportunità di formazione dello Spoke 7    Sono disponibili i corsi che Spoke 7 ha organizzato sul tema dell'innovazione nell'ambito dell'agroindustria secondaria. Le proposte dello Spoke 7 comprendono:  Strategie di sostenibilità in ambito vitivinicolo, un percorso di formazione aperto a tutti che permette di focalizzare l’attenzione su come la sostenibilità possa essere un fattore strategico e competitivo a livello territoriale.  Sanificazione aziendale: Tecnologie ed Approcci Sostenibili ha l'obiettivo di formare figure aziendali e consulenti che si occupano di sviluppare ed implementare sistemi di sanificazione ambientale efficienti; offrire una preparazione normativa/tecnica in materia che permetta ai partecipanti di affrontare le problematiche connesse alla gestione della sanificazione ambientale; comprendere il valore e l’importanza di un corretto utilizzo dei presidi; adempiere alle problematiche legate alla tutela dell’ambiente e gestione delle acque.  Circular Economy for Food offre un quadro teorico entro cui far evolvere le imprese. Si tratta di un percorso di approfondimento di importanti tematiche dello Spoke 7 – Agroindustria Secondaria, fra cui l'economia circolare, la comunicazione e lo sviluppo di idee innovative. Per conoscere tutte le iniziative, le modalità di iscrizione e i corsi è sufficiente cliccare al link sottostante   FORMAZIONE SPOKE 7
Notizie
 - 
7. Agroindustria secondaria
Spoke 7 per la NOTTE DELLA RICERCA 2023
Notte della Ricerca 2023: ricerca per l'innovazione dell'agritech a Torino e Pavia   Torino, Vigevano e Pavia: ecco il triangolo in cui sono state ospitate tutte le iniziative che Spoke 7 ha dedicato per l'evento più importante di connessione tra il mondo della ricerca e il pubblico.   I gruppi di ricerca di Pavia hanno proposto ai visitatori un laboratorio del gusto.   L’obiettivo dell’iniziativa era raccogliere informazioni e rielaborarle per indagare le differenze nella percezione sensoriale del gusto con l’invecchiamento.   Al gruppo di partecipati, oltre 200 persone in tutta l’iniziativa, è stato proposto l’assaggio di una sostanza (PROP – 6-n propiltiouracile) contenete il gruppo chimico della tiourea presente nelle brassicacee (i.e.: broccoli, cavoli, ecc) e percepita da alcuni come amara e insapore da altri. Seguiva l’assaggio di un alimento a base del peperone di Voghera. L’assaggio del PROP ha permesso di classificare i visitatori per la percezione dell’amaro in “Taster” e “Non taster” mentre all’assaggio della focaccia ha consentito di identificare che era “sensibile al piccante” e chi era “insensibile al piccante” del peperone di Voghera.
Notizie
 - 
7. Agroindustria secondaria
Questionario: Ricerca di metodi innovativi e sostenibili per la conservazione della carne
Innovazioni sulla conservazione della carne L’orientamento dell’industria alimentare verso l’adozione di specifiche innovazioni è legato all’accettabilità dei consumatori.   I ricercatori dell’Università di Torino (Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari e Dipartimento di Scienze Veterinarie) e dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo stanno conducendo uno studio con l’obiettivo di raccogliere le opinioni dei consumatori relativamente alle innovazioni tecnologiche che portano ad allungare il periodo di conservazione della carne.   A tal fine è stato predisposto un questionario che permetterà di raccogliere le opinioni dei consumatori dal titolo: Innovazioni sulla conservazione della carne.   Per rispondere alle domande del questionario clicca QUI!   Il tuo contributo sarà di grande importanza per la ricerca e per orientare le imprese verso le diverse innovazioni su cui sta lavorando la ricerca scientifica, come l’utilizzo di antiossidanti naturali o estratti vegetali durante la fase di preparazione degli hamburger, oppure la creazione di un sottile strato edibile attorno al prodotto utilizzando proteine di soia o gelatine di origine naturale. RISPONDI AL QUESTIONARIO
Notizie
 - 
7. Agroindustria secondaria
Questionario: Valorizzare la filiera frutticola e vitivinicola attraverso il settore della birra artigianale
Un questionario rivolto a consumatori e produttori per aiutare la ricerca a valorizzare la filiera frutticola e vitivinicola attraverso il settore della birra artigianale I ricercatori dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo hanno dato inizio a uno studio volto a indagare la percezione di consumatori e di produttori di birra verso l’utilizzo in birrificazione di prodotti  sostenibili e locali derivanti dalle filiere ortofrutticole o vitivinicole locali.   Clicca QUI per rispondere alle domande del questionario Valorizzazione della filiera frutticola e vitivinicola attraverso il settore della birra artigianale! La tua opinione è fondamentale per raggiungere gli obiettivi della ricerca e per esplorare il mondo di nuove birre sostenibili e locali.    Il questionario è aperto a produttori e a consumatori di birra.   I risultati di questo studio contribuiranno ad acquisire informazioni utili al settore della birra artigianale per:     ● valorizzare la professione dell’artigiano birraio come promotore dei territori e innovatore sostenibile;   ● comprendere la potenziale applicazione di frutta locale e/o dei sottoprodotti della filiera ortofrutticola o vitivinicola come materie prime nel processo produttivo della birra italiana artigianale;   ● selezionare filiere vegetali nuove da sfruttare nell’elaborazione di prodotti di cui è emergente l’interesse dei consumatori e guidare i produttori nella realizzazione di un nuovo prodotto “sostenibile e locale” vincente sul mercato.   RISPONDI AL QUESTIONARIO
Notizie
 - 
7. Agroindustria secondaria
L’ecosistema dell’innovazione NODES destina oltre 1 milione di euro alle imprese della trasformazione alimentare del Mezzogiorno
L’Università di Palermo ospita l’evento che lancia i bandi per sostenere l’innovazione delle imprese dell’agroindustria secondaria L’Università di Palermo ha ospitato l’evento di lancio del programma di finanziamento per le imprese della filiera di origine animale e vegetale. Nel programma sono inclusi bandi a cascata, dottorati di ricerca in ottica industriale e iniziative di sostegno per l'innovazione e il trasferimento tecnologico della ricerca. All’incontro erano presenti la responsabile dell’hub NODES Chiara Ferroni, la responsabile scientifica dello spoke tematico sull’agroindustria secondaria Luisa Torri, Danilo Demarchi Data Manager dello Spoke 7, Dario Vallauri del polo AGRIFOOD – MIAC Scpa e Roberto Strocco di Unioncamere Piemonte. “Quest’occasione permetterà di collegare tramite il filo conduttore dell’agroindustria primaria e secondaria l’area produttiva del Nord Ovest con il Sud Italia e la Sicilia in particolare - ha dichiarato il Rettore dell’Università di Palermo, prof. Massimo Midiri - Siamo grati all’Ecosistema NODES per avere scelto il nostro Ateneo come partner per il Sud Italia e siamo onorati di presentare i bandi a cascata allo Steri, la nostra sede più importante. Ringrazio particolarmente Chiara Ferroni, responsabile dell’hub NODES, e Luisa Torri, responsabile scientifica dello Spoke tematico sull’agroindustria secondaria”. All’interno di NODES, il programma di bandi a cascata legato allo Spoke 7 destina 1,115 milioni di euro a imprese del settore agroalimentare – in particolare a PMI e start-up del Mezzogiorno, anche in collaborazione con le grandi imprese – per sostenere investimenti in innovazione tecnologica e sostenibilità alimentare. Tali aree sono infatti di fondamentale importanza per rafforzare e rendere più competitivo il tessuto imprenditoriale, contribuendo quindi a far crescere l’occupazione attraverso la valorizzazione del territorio e delle comunità produttive locali.  Luisa Torri ha spiegato che “le tematiche su cui potranno essere sviluppate le proposte progettuali da presentare riguardano: produzioni alimentari sicure, salutari e di alta qualità (healthy food), rese sostenibili grazie all'applicazione di principi dell’economia circolare (green food) e sistemi intelligenti, nuovi processi e strumenti per la trasformazione alimentare sostenuti dai nuovi paradigmi dell'industria 4.0 e 5.0 (smart food)”.  I bandi a cascata per le imprese vedono una collaborazione istituzionale con Unioncamere Piemonte volta ad aumentare la competitività delle imprese e a supportare la gestione ottimale dei bandi. I fondi destinati ai bandi per le imprese del solo settore agroalimentare secondario si dividono in iniziative per sostenere progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, l’accesso a servizi di innovazione nell'ambito del settore in cui operano le imprese e progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale per le regioni del Mezzogiorno.   
Notizie
 - 
7. Agroindustria secondaria
Lo Spoke 7 ha presentato online le iniziative per le imprese
Spoke 7 ha partecipato al ciclo di seminari organizzato da Confinudstria Il 9 maggio si è tenuto il terzo incontro del ciclo di webinar organizzati da Confindustria Piemonte, Confindustria Lombardia - partners Enterprise Europe Network Italia - insieme a Confindustria Valle d'Aosta e in collaborazione con NODES - Nord Ovest Digitale E Sostenibile per approfondire i bandi a cascata rivolti alle imprese localizzate in Piemonte, Valle d’Aosta e nelle province di Como, Pavia, Varese. L'iniziativa ha visto la partecipazione di rappresentanti dello Spoke 6 (Agroindustria Primaria) e dello Spoke 7 (Agroindustria secondaria). Luisa Torri, docente dell'Università di Scienze Gastronomiche e responsabile scientifico dello Spoke 7, ha illustrato i temi su cui è attivo lo Spoke 7, mentre Dario Vallauri, di MIAC - Polo Agrifood, si è concentrato sulle opportunità offerte dai bandi e sulle diverse iniziative dedicate all'agroindustria primaria e secondaria. VIDEO E SLIDE  
Notizie
 - 
7. Agroindustria secondaria
Lo Spoke 7 destina 4,6 milioni di euro alle imprese della trasformazione alimentare
UNISG ospita l’evento che lancia i bandi per sostenere l’innovazione delle imprese dell’agroindustria secondaria L’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo ha ospitato l’evento di lancio del programma di finanziamento per le imprese della filiera di origine animale e vegetale. Nel programma sono inclusi bandi a cascata, dottorati di ricerca in ottica industriale e iniziative di sostegno per l'innovazione e il trasferimento tecnologico della ricerca.    All’incontro erano presenti la responsabile per la Ricerca e l’Innovazione dell’hub NODES Raffaella Di Nardo, la responsabile scientifica dello spoke tematico sull’agroindustria secondaria e del relativo programma di bandi a cascata Luisa Torri, Dario Vallauri del polo AGRIFOOD – MIAC Scpa e Roberto Strocco di Unioncamere Piemonte.   Il programma di bandi a cascata legato allo Spoke 7 destina 4,6 milioni di euro a imprese del settore agroalimentare – in particolare a PMI e start-up del territorio interessato dal progetto e del Mezzogiorno, anche in collaborazione con le grandi imprese – per sostenere investimenti in innovazione tecnologica e sostenibilità alimentare. Tali aree sono infatti di fondamentale importanza per rafforzare e rendere più competitivo il tessuto imprenditoriale, contribuendo quindi a far crescere l’occupazione attraverso la valorizzazione del territorio e delle comunità produttive locali.   Luisa Torri ha spiegato che “le tematiche su cui potranno essere sviluppate le proposte progettuali da presentare riguardano: produzioni alimentari sicure, salutari e di alta qualità (healthy food), rese sostenibili grazie all'applicazione di principi dell’economia circolare (green food) e sistemi intelligenti, nuovi processi e strumenti per la trasformazione alimentare sostenuti dai nuovi paradigmi dell'industria 4.0 e 5.0 (smart food)”.    I bandi a cascata per le imprese vedono una collaborazione istituzionale con Unioncamere Piemonte volta ad aumentare la competitività delle imprese e a supportare la gestione ottimale dei bandi.    I 4,6 milioni di euro di fondi destinati ai bandi per le imprese del solo settore agroalimentare secondario si dividono in iniziative per sostenere progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, l’accesso a servizi di innovazione nell'ambito del settore in cui operano le imprese e progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale per le regioni del Mezzogiorno. A questi finanziamenti si aggiungono oltre 800 mila euro di fondi per sostenere progetti di “Proof of Concept” (PoC) ad alto impatto sociale ed economico finalizzati a costruire nuove realtà imprenditoriali.       
Notizie
 - 
7. Agroindustria secondaria
Spoke 7: bandi a cascata e iniziative per le imprese dell'Agroindustria secondaria
NODES dà via il 12 aprile a Pollenzo ai bandi a cascata dello Spoke 7 Stimolare la competitività nelle aziende del settore agroalimentare è solo uno degli obiettivi che si propone lo Spoke 7, ma è anche il principale scopo che il progetto ha nei confronti delle aziende. Per questo motivo, l’Ecosistema NODES ha previsto una serie di iniziative che coinvolgeranno in prima linea il tessuto produttivo dell’area geografica interessata, prima fra tutte i bandi a cascata per le imprese. L’evento sarà l’occasione per presentare tutte le opportunità che lo Spoke 7 dell’Ecosistema dell’Innovazione NODES, destinerà nei prossimi mesi alle imprese della trasformazione alimentare di Piemonte e Valle d’Aosta e delle province di Pavia, Como e Varese. All’evento parteciperanno: Chiara Ferroni (Direttrice Hub NODES), Luisa Torri (Responsabile scientifico dello spoke 7), Dario Vallauri (Polo AGRIFOOD - M.I.A.C. Scpa) e Roberto Strocco (Unioncamere Piemonte). Nel corso dell’incontro verranno presentate anche le modalità per aderire ai bandi a cascata. L’evento di presentazione si tiene il 12 aprile 2023 alle ore 14.30 a Pollenzo (CN) presso la Sala Rossa dell’Università di Scienze Gastronomiche. ISCRIVITI ALL'EVENTO