NODES con le imprese per la transizione digitale ed ecologica

Scopri i progetti finanziati in tutta Italia attraverso i bandi NODES
 

Scopri di più

Percorsi di formazione Boost Your Competence

NODES presenta alle imprese i corsi di alta formazione.

Scopri di più

The NODES Ecosystem, an innovation opportunity

The digital and ecological transition travels from Northwest to South with the cascading calls of the PNRR

See the calls

I numeri dell’Ecosistema dopo i primi 9 mesi

La General Assembly NODES fotografa l’impatto del progetto

Read more

For an aware future, for a capable country

The innovation ecosystem worth over 112 million euros for the territory from North to South.

More info

Aerospace and sustainable mobility

Small Satellites, Space4You for Aerospace, NODES - Spoke 

Find out more

Green Technologies and Sustainable Industry

The future is green: discover the projects and opportunities for a more sustainable territory

find out more

Tourism and Culture Industry

Digitalization of the tourism industry and enhancement of cultural and environmental heritag

Find out more

Innovazione digitale per la montagna sostenibile

Grandi sfide per lo spazio alpino di Valle d'Aosta, Piemonte e Lombardia.

Scopri di più

Health Industry and Silver Economy

We aim to create a strong social and territorial impact in order to increase the quality of human capital. 

Find out more

Primary Agroindustry

Promoting the development of digital technologies aimed at improving the sustainability of agricultural production for industrial transformation

Find out more

Secondary agroindustry

Innovation in the food system of northwestern Italy

Find out more

The calls for proposals for the NODES project have been launched

The calls and documents of the NODES project - Nord Ovest Digitale E Sostenibile for businesses and researchers are available online.

See More

News

All the news about NODES and its innovation ecosystem: projects, partners, announcements, and events.

Avvisi
 - 
Prosegue la raccolta di candidature di Revisori Legali NODES: pubblicato il primo elenco
Come da DD n. 75 del 13/06/2024 è stato pubblicato nell’Area Riservata alle imprese la prima versione dell'Elenco dei Revisori Legali e delle Società di Revisione Legale per i Bandi a Cascata NODES.   Hub NODES, infatti, al fine di supportare le imprese finanziate a valere sui Bandi a cascata, sta raccogliendo candidature spontanee da parte di professionisti che vogliono essere inseriti nell'elenco dei Revisori Legali per i Bandi a Cascata. Le candidature possono essere inoltrate via PEC all’indirizzo nodes@pec.it fino al 31 ottobre 2024 Per maggiori dettagli su requisiti e modalità di presentazione si prega di leggere l'avviso pubblicato e la relativa Privacy Policy Vai alla pagina dell'avviso 

Notizie
 - 
Progresso e Innovazione: Successo del Workshop MRI al DiSIT
Un workshop al DiSIT di Alessandria per discutere sull'esplorazione di nuove sonde diagnostiche e procedure MRI alternative, capaci di superare le criticità dovute all'uso del gadolinio.    Venerdì 31 maggio, presso il Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica di Alessandria, si è tenuto il workshop ''Exploring diagnostic probed and procedures beyond Gd(III) for MRI application'', coordinato da Mauro Botta (DiSIT) e Giovanni Battista Giovenzana (DSF), entrambi Professori Ordinari di Chimica Generale e Inorganica presso l'Università del Piemonte Orientale.   Il workshop è il frutto di una collaborazione tra lo Spoke 5 del flagship project INNDIANA del progetto NODES e il Gruppo Italiano Discussione Risonanze Magnetiche (GIDRM) e ha visto una nutrita partecipazione di professori, ricercatori e dottorandi.    È stata un'occasione per discutere delle più recenti frontiere nello sviluppo di sonde innovative per l'imaging diagnostico di risonanza magnetica (MRI). In risposta alle possibili preoccupazioni future legate ad aspetti economici, politici e ambientali relativi all'impiego di sonde a base di gadolinio, la ricerca negli ultimi anni si è indirizzata verso lo studio di sonde alternative con un migliore profilo di sostenibilità. Grazie a interventi e discussioni con i maggiori esperti del settore provenienti da diversi atenei e aziende, i partecipanti hanno potuto approfondire la comprensione delle nuove sonde diagnostiche, delle tecniche ad esse correlate e dei loro potenziali impatti sulla pratica clinica. L'innovazione tecnologica e l'incremento qualitativo del capitale umano sono punti cardine dell'Ecosistema NODES. 

Notizie
 - 
Progetto VINO: ERSAF completa i rilievi pedologici nell'Oltrepò Pavese
Nell’ambito del Flagship Project VINO dello Spoke 6, ERSAF ha completato con successo le indagini pedologiche previste dal Research Module 1, con l'obiettivo di approfondire la conoscenza attuale dei principali parametri pedologici nel territorio dell'Oltrepò Pavese. Questa ricerca è fondamentale per valutare la vocazionalità del vigneto su scala microscopica, concentrandosi sui siti pilota. In collaborazione con il team di ricerca dell'Università di Pavia, sono stati definiti quattro siti sperimentali per approfondimenti di campo utilizzando una trivella manuale. Queste indagini sono state svolte dal team ERSAF che include esperti geologi, pedologi e agronomi, portando all’esecuzione di 31 punti di campionamento ripartiti nei quattro siti: Montù Beccaria, Costa Cavalieri, Canevino e Santa Maria della Versa. Durante il carotaggio, i campioni di suolo sono stati analizzati per osservare caratteristiche come il colore, eventuali screziature dovute a processi di ossido-riduzione, concentrazioni secondarie e una stima preliminare della granulometria. Questi dati permettono di definire le stratificazioni del suolo e valutare la profondità utile per le radici delle piante, oltre a identificare eventuali limitazioni come falde superficiali o problemi di drenaggio. Ogni punto di campionamento è stato georeferenziato, documentato e fotografato per l'archiviazione nel database di ERSAF. I campioni di suolo prelevati saranno sottoposti a future analisi chimico-fisiche di laboratorio per integrare le informazioni raccolte sul campo. Questi risultati contribuiranno a delineare un quadro più preciso della vocazionalità dei vigneti nella regione, supportando le decisioni per la gestione agricola e la pianificazione del territorio.

Notizie
 - 
Uso didattico del metaverso: lezioni di anatomia nel gemello digitale dell'istituto di Anatomia Umana
L'Università di Torino ed il Politecnico di Torino sviluppano un metaverso. Studenti esplorano ricostruzioni 3D di cervelli e partecipano a lezioni immersive in realtà virtuale.   La riproduzione digitale delle sale del palazzo degli istituti anatomici di UNITO rende possibile visitare questi storici locali da tutto il globo, e consente di fare lezione in una modalità completamente nuova.    Il metaverso, un concetto che unisce realtà virtuale e aumentata per creare mondi digitali interattivi, sta rivoluzionando numerosi settori, tra cui quello della riabilitazione cognitiva. In questo contesto, il metaverso rappresenta una piattaforma innovativa che consente agli utenti di interagire in modo immersivo e collaborativo all'interno di ambienti digitali, offrendo nuove opportunità per l'apprendimento e la terapia.    Il Dipartimento di Neuroscienze dell'Università di Torino in collaborazione coi digital media artist dello studio ''RKH'' di Torino ed il 3D Lab del Dipartimento di Ingegneria Gestionale e della Produzione del Politecnico di Torino hanno sviluppato un Metaverso che consente l'interazione remota multiutente, fino a 50 in parallelo.  Ad oggi, il prof. Calì, nell'ambito del Research Module 7 del flagship project TINCARE, ha testato l'utilizzo della piattaforma nel corso di Computer Vision II del corso di laurea di Biotechnology for Neuroscience, utilizzando ricostruzioni tridimensionali di porzioni nanoscopiche di cervello fatta da microscopia elettronica di volume, che ha permesso agli studenti di ingrandire ed immergersi letteralmente all'interno di una piccola porzione di cervello ed esplorarne i processi e le sinapsi più piccole.    Inoltre, con la stessa modalità. un gruppo di studenti dell'IC Spaziani, Istituto Drovetti, dalla prima alla terza media, hanno avuto modo di sperimentare insieme questa nuova modalità didattica: dopo aver visitato la sala settoria e visto dei veri preparati anatomici insieme ai docenti, hanno provato una lezione in VR con alcuni degli stessi preparati, digitalizzati in 3D.    L'obiettivo di questo lavoro è lo studio delle potenzialità di un ambiente immersivo: tramite l'interazione tipica fra docente e discenti in una classe di biologia o anatomia, questo approccio rappresenta un proof-of-concept per lo sviluppo di ambienti più complessi utilizzabili in ambito medico-riabilitativo.   

Boost your competence

2. Green technologies and sustainable industries
Clone of Clone of International School on Water Reuse
Course holder
UNiTO - Dept. of Chemistry
Upskilling
Economia circolare
Registration open
Date
Period
-  
Target
Target
Open to everyone
Deadline
Registration deadline
Typo
Course category
Training programs
2. Green technologies and sustainable industries
Clone of International School on Water Reuse
Course holder
UNiTO - Dept. of Chemistry
Upskilling
Trattamento acque
Registration open
Date
Period
-  
Target
Target
Companies
Public institutions
Reseachers
Deadline
Registration deadline
Typo
Course category
Training programs
1. Aerospazio e mobilità sostenibile
Mobilità per trasporti eco-sostenibili
Course holder
Competence Center CIM4.0
Upskilling
Registration open
Date
Period
-  
Target
Target
Imprese
Deadline
Registration deadline
Typo
Course category
Percorsi formazione
1. Aerospazio e mobilità sostenibile
AI for Industry
Course holder
Competence Center CIM4.0
Upskilling
Registration closed
Date
Period
-  
Target
Target
Imprese
Deadline
Registration deadline
Typo
Course category
Percorsi formazione

Events

Discover all the events of NODES, the Spokes, and its ecosystem, and participate from north to south.

Workshop
 - 
25th Workshop "From Objects to Agents" (WOA 2024)
WOA “From Objects to Agents” is an international workshop in the IT field which, every year, serves as a forum for Italian and international researchers and professionals working on all aspects of intelligent agents and multi-agent systems (MAS). The conference has reached its 25th edition, which will be celebrated in 2024, at the Forte di Bard (AO) from 8 to 10 July 2024. It is an event typically appreciated by young researchers for its constructive and interactive environment. Multi-agent systems are computing structures composed of multiple autonomous agents that interact with each other and with their surroundings to achieve specific objectives.   Following the considerable interest that all aspects of Artificial Intelligence (AI) are recently obtaining, and the specific relevance of the topic also within the “Smart West” flagship project, as part of the NODES – Spoke 4 project, the 2024 edition of the workshop will focus on the theme Smart and Agile Agent Technologies for a Sustainable Model of Distributed Working.   Specifically, the COVID-19 pandemic has acted as an accelerator in the digitalization process of small-medium enterprises and public administrations, promoting new forms of hybrid/remote work. This requires the design and implementation of new processes and adequate technological infrastructures to address new challenges, including, but not limited to, the transformation of leadership and control, the shift towards a goal-oriented work organization (due of a reduction in the difference between employed and self-employed workers), the reduction of informal in-person interactions, the need for support to find an adequate work/life balance, the worker's well-being, his safety, and his lifelong learning. The systems and technologies developed in the field of agents and multi-agent systems can provide fundamental support in creating a new and sustainable working model at multiple levels: economic, but also technological, environmental and social, with particular reference to the peculiarities of mountain territories.   During the workshop, thematic sessions will be organized (keynote talks, panel discussions) specifically focused on the challenges of remote/hybrid working in a mountain environment, and on the solutions made available by research on agents and multi-agent systems. There will also be a moment of discussion with local stakeholders, in order to involve them and identify which technological tools can best respond to their needs.   Among the topics of interest identified for this edition it is possible to highlight:      Agent-oriented software engineering      Agents and sensor networks      Agent-based modeling and simulation      Business process management      Compliance      Hardware and software infrastructures for agents and multi-agent systems      Industrial applications of agents and MAS      Next generation socio-technical systems      Agent-based enabling technologies      Intelligent tools and devices for smart collaboration      AI-supported models and tools for remote working      Digital and Sustainable Mountain      Multi-agent systems for remote working in mountainous territories

Conferenze
 - 
Transumanza: lingua, memoria e innovazione. Ricerca e valorizzazione di narrative culturali per un turismo sostenibile dall'Italia al Nord-Ovest
L'Università degli Studi di Torino, partner di Spoke 3 Industria del Turismo e della Cultura, ha organizzato in collaborazione con l'Ecomuseo della Pastorizia di Pontebernardo (CN) un convegno di due giornate dal titolo: Transumanza: lingua, memoria e innovazione. Ricerca e valorizzazione di narrative culturali per un turismo sostenibile dall'Italia al Nord-Ovest. L'evento si terrà il 21 giugno 2024 dalle ore 9.00 alle 17.30 presso l'Università degli Studi di Torino mentre il 22 giugno ci si sposterà presso l'Ecomuseo della Pastorizia di Pontebernardo per proseguire con la giornata di studi che inizierà alle ore 8.00 per poi concludersi alle ore 14.30.   Numerosi saranno gli esperti coinvolti provenienti dall'Italia e dall'estero; il comitato organizzativo è composto da: Matteo Rivoira (Università degli Studi di Torino), Guido Canepa (Università degli Studi di Torino), Sara Rubeis (Unione Montana Valle Stura), Miriam Rubeis (Ecomuseo della Pastorizia), Alberto Ghia (Università degli Studi di Torino), Mauro Bernardi (Unione Montana Valle Stura).   La transumanza, di recente entrata a far parte dei beni immateriali dell’Unesco, è una pratica che ha caratterizzato l’economia di diverse aree del nostro Paese e dell’Europa più in generale. Come altri fenomeni che hanno determinato l’incontro di persone (migrazioni, mestieri itineranti ecc.), ha implicato non pochi riflessi linguistici e culturali.   Il convegno si propone di far dialogare le ricerche degli studiosi che si sono recentemente concentrati su questi aspetti e di coinvolgere le istituzioni che localmente hanno valorizzato la memoria della pratica della transumanza, come l’Ecomuseo della Pastorizia di Pontebernardo in Valle Stura. La prospettiva è quella di valorizzare i contenuti scientifico- culturali nell'ottica della promozione delle risorse turistiche e culturali locali.   L'iniziativa offrirà l’occasione di dialogo e di incontro tra studiosi e la popolazione locale; farà conoscere il territorio e le sue specificità alla comunità scientifica che si occupa e si è occupata del tema; farà conoscere alla popolazione locale e agli enti impegnati nella valorizzazione delle specificità locali esperienze e contenuti di interesse più ampio; sarà un momento di formazione per le operatrici e gli operatori locali impegnati nella tutela e nella promozione linguistica e culturale nell'alta Valle Stura di Demonte.   La partecipazione al convegno è libera e gratuita.  

Incontri
 - 
ROUND GRIP - 3^ tappa a Torino per esplorare il tema della Simbiosi Industriale
Sono aperte le iscrizioni alla 3^ tappa di Round GRIP: Ti aspettiamo il 19 giugno 2024 (ore 9:30) nella Aula de Filippi - Ex Caserma Podgora, Via Accademia Albertina, 13. Nei prossimi giorni ti daremo maggiori informazioni riguardo al programma dell’evento. Iscriviti attraverso Eventbrite al più presto. CLICCA QUI.      

Incontri
 - 
Progetti e progressi. Accademia e industria a confronto
Foto di Diego PH su Unsplash Spoke 1, Aerospazio e mobilità sostenibile si riunisce il 19 giugno 2024 per trovare nuove idee e nuove sinergie tra i tanti attori coinvolti nel progetto. Il Politecnico di Torino e i suoi partner organizzano infatti un incontro in cui industria e mondo accademico si confrontano, per presentare i progressi e i risultati ottenuti dai diversi progetti dello Spoke. Grazie alle presentazioni delle varie realtà progettuali, cioè flagship project e Proof of Concept, sia industriali che accademici, e all'ampio spazio dato al confronto, gli attori dello Spoke 1 potranno identificare sinergie e punti di contatto utili a sfruttare a pieno le grandi competenze raccolte nello Spoke. L'evento, oltre a diversi momenti informali, prevede la creazione di tre tavoli di confronto, organizzati per tematica, Aerospazio, Mobilità Elettrica e Idrogeno.   L'evento è riservato a partner, ricercatori e aziende dello Spoke 1 di NODES   Iscrizioni e programma